Il ranch di Ginevra è la camera che detiene un “record”. Con i suoi 4,36 metri di altezza nel punto più alto, risulta essere la camera più alta sulla quale il mio studio abbia lavorato finora. Questo ha permesso di creare una profonda continuità nelle proporzioni tra l’ambiente inferiore e quello superiore. La destinataria dell’opera, in questo caso ha 16 anni e questo dato mi ha guidato profondamente nelle scelte fatte per questo ambiente, andando a creare uno spazio caldo e accogliente, con un’atmosfera più adulta ma non allontanandosi troppo dalla sua idea di sogno.

Ebbene sì anche questa camera cela un sogno. Il sogno di una ragazza adolescente, amazzone, sportiva ed agonista il cui legame con i suoi due cavalli è quasi indissolubile. Da qui l’idea di lasciarmi ispirare alle farmhouse americane, dove in molti casi, stalle o fienili, vengono riconvertite in ampi loft, carichi di atmosfera. Grandi travi di legno, vanno a sostenere questo ampio soppalco, che ospita la zona notte, suddividendo metaforicamente tra l’area “dedicata” ad i cavalli e gli spazi dedicati alla ragazza. Il tutto connesso da un’ampia scala e da un grande armadio a specchio che duplica visivamente lo spazio.

a cura di:
Studio Brizielli
Progetto:
Cameretta esperienziale
Tempi:
ca 1 mese
cliente:
Privato
Stile:
Farmhouse
Ranch
data:
Marzo 2022

Dettagli di design

Benvenuti nel ranch di Ginevra, vi piacciono i cavalli? perché al vostro ingresso nella stanza potrete “incontrarne”  due. Gli splendidi esemplari da gara prendono vita nei due dipinti ad olio inseriti nei loro box. Fatevi avvolgere dalle travi in legno del soppalco che duplicandosi negli specchi dell’armadio creano l’area tipica dei “paddock”. Lanterne e cerniere in ferro battuto vanno a completare questa suggestiva composizione.

 

Salendo la lunga e ampia scala, si entra in una vera e propria stanza, decorata con toni classici e molto caldi. Una carta da parati semplice e raffinata, si sposa con i toni morbidi del legno e della pietra, che incornicia la legnaia ed il camino, entrambi artificiali. C’è spazio per tutte le comodità, dalla tv alle lampade di compagnia, ad un letto sdoppiabile e mensole e quadri. Come in ogni progetto la luce ed i led ricoprono un ruolo fondamentale, creando un profondo senso di accoglienza, mentre seduti sul letto in compagnia magari di un buon libro, si è accompagnati dalle “fiamme” del camino, mentre si scorge magari un cielo piovoso attraverso il ferro battuto della ringhiera.

[8m2]

SOPPALCO

[6m2]

superficie specchiata

[5]

Quadri dipinti ad olio

[1]

Camino

Risultati incredibili

Come già detto in altri progetti, riuscire a coniugare il mio stile scenografico con le necessità di una ragazza ormai adulta è stata sicuramente una splendida sfida. Vedere però lo stupore nei suoi occhi ed in quelli della sua famiglia e delle sue amiche è stata la conferma che tutti i tasselli si erano andati ad incastrare perfettamente per comporre questo grande ed imponente puzzle di legno.

Una nota molto bella sta nel fatto che ho avuto modo di rivedere la giovane proprietaria qualche mese dopo, che conservava ancora quell’entusiasmo e quella gioia per la sua camera come se fosse ancora il primo giorno.